E tra le rose lentamente risalire

La verità è che mi dispiacerebbe cancellare tutto, come se non fosse mai esistito. Le prime avventure con i bambini del centro estivo, i pareri all’acqua di rose gettati al vento nel turbinio del blog sui libri che leggevo. Le mostre che ho visitato con tanto di fotografie scattate ( male) con il cellulare del momento, le scelte sbagliate e le opinioni su cui adesso non converrei più. Non nascondo, però, che sarebbe allettante ricominciare dal nulla.

“Preferirei ricominciare
piano piano dalla base
e tra le rose lentamente risalire”

come diceva Silvestri in quello che forse è stato il suo successo maggiormente fittizio.

Quando ho iniziato a scrivere nel mio primo blog avevo qualcosa meno di sedici anni e stavo uscendo da una delle fasi più oscure della mia vita: scappavo da me stessa, dal mio giudizio e da quello degli altri su di me, sul mio carattere, sulla mia persona. Dopo un po’ decisi di abbandonare tutto, per poi riprendere, trasferendo alcuni post di cui ero particolarmente orgogliosa, in un nuovo blog: così è nato Bea with coffee.

I sedici anni, ormai, erano stati compiuti, ma poco cambiava in me. Ero soltanto consapevole di essere alla ricerca di qualcosa.
Oggi di anni ne ho 22 e, come è forse giusto che sia, quel fatidico qualcosa ancora mi sfugge, ma se avessi fatto anche solo un passo nella strada corretta da percorrere per raggiungerlo, sarei soddisfatta.

Pensare che questo blog sia vivo da così tanti anni e che io l’abbia nutrito così sporadicamente, un pochino mi demoralizza. Io però non mi arrendo mai ed ho pensato fosse giusto ricominciare da capo. Mettere un punto. Un nuovo inizio fra le cose vecchie.
Non eliminerò i vecchi post, dai contenuti talvolta frivoli e dalle fattezze, spesso, di un diario personale, ma farò in modo che l’occhio esterno possa non vederli. Quando avrò voglia, se ne avrò voglia, oltre a rileggerli potrò postarveli qua e là, ma per ora li tengo come ciò che sono: segni, appunti, pagine di un diario mai scritto che mi ha seguito in uno dei periodi più carichi di cambiamenti della mia vita.









Nessun commento:

Posta un commento

copyright © . all rights reserved. designed by Color and Code

grid layout coding by helpblogger.com